News

La rivoluzione siamo noiTRAILER

Il documentario di Ilaria Freccia, in anteprima al 38. Torino Film Festival, ritrae il periodo tra la metà degli anni Sessanta e il 1980 in cui l’arte in Italia conosce un momento di gloria sulla scena internazionale. La scena animata dagli artisti emergenti, suddivisa prevalentemente tra Torino, Roma e Napoli, si nutre di un clima vitale e dinamico, con continui e fertili scambi tra arti visive, teatro, letteratura, musica e cinema. Contributi, spesso inediti, di Marina Abramovic, Lucio Amelio, Joseph Beuys, Alighiero Boetti, Achille Bonito Oliva, Germano Celant, Mario Franco, Jannis Kounellis, Sergio Lombardo, Mario Merz, Beppe Morra, Paolo Mussat Sartor, Hermann Nitsch, Luigi Ontani, Pino Pascali, Luca Patella, Michelangelo Pistoletto, Paola Pitagora, Lia Rumma, Tucci Russo, Fabio Sargentini, Piero Sartogo, Gian Enzo Sperone, Andy Warhol.
Il film è prodotto e distribuito da Istituto Luce Cinecittà.


Fedora Film sta sviluppando:
Il lungometraggio di finzione “Wildfire”;
Il lungometraggio di finzione “Welcome to Loveland” una co-produzione con Drama Filmes (BR);
La serie “A priceless Gift: Life and death of Jane Stanford”;
La serie “I nuovi filosofi”;
Il lungometraggio di finzione “È solo l’inizio”;
Ilaria Freccia dirige il documentario “Italian Art Saga – 1965-1980” prodotto dall’Istituto Luce Cinecittà scritto con Ludovico Pratesi.